Crackers Buona-Vita - ORTOANTICOBIO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cucina > La cricca del pundòr > Salati
 Semi oleosi - I nostri migliori alleati  

semi oleosi sono fondamentali in un'alimentazione vegetariana. Garantiscono l'apporto necessario di diversi principi nutritivi soprattutto per quanto riguarda alcune classi di vitamine, acidi grassi e proteine. In realtà il loro apporto è più ampio e molteplici gli effetti salutari, ma queste componenti - vitamina B12, acidi grassi e proteine - sono quelli di cui è possibile (e rischioso) soffrire la carenza nel passare da un'alimentazione carnivora ad una vegetariana, ancor più se vegana. A meno che non si sia informati su dove trovarli. Prima di ricorrere agli integratori, i semi
oleosi permettono di acquisire le sostanze necessarie in modo gustoso, vario e soprattutto sano. Ideali nella colazione del mattino, soprattutto
per quanto riguarda noci, mandorle e nocciole; tutti gli altri si prestano ottimamente ad arricchire le nostre insalate.

 SEMI DI SESAMO 

Nei semini di sesamo si nasconde una grande riserva di energia. L'elevato contenuto di proteine (18%), carboidrati (20%) e grassi(50%) gli conferiscono un potere calorico di tutto rispetto (poco meno di 600 kcal per 100g) rendendoli piccole pillole naturali di benessere. Tra iminerali
che caratterizzano i semi di sesamo troviamo magnesio, ferro, selenio, potassio, fosforo, ma soprattutto un contenuto record di calcio. Questi
semi oleosi sono inoltre un'ottima  fonte di vitamine del gruppo B. Grazie all'alto contenuto di calcio, i semi di sesamo sono efficaci nella prevenzione dell'osteoporosi e sono una valida alternativa per chi non può assumere latticini a causa di intolleranze alimentari per rinforzare ossa e denti. Contengono zinco che rinforza il sistema immunitario (valido aiuto in caso di affaticamento mentale e convalescenza) e selenio che frena l'azione dei radicali liberi. I grassi che compongono questi semi oleosi sono prevalentemente insaturi (omega 6 e omega 3), utili nella prevenzione di malattie cardiocircolatorie.

 SEMI DI ZUCCA 

I semi di zucca contenenti grassi per circa il 50%,  carboidrati per il 24% e circa di proteine per il 18% . Ricchi di minerali come magnesio, zinco e selenio, di vitamina E, ma soprattutto di cucurbitina, un prezioso amminoacido dalle proprietà curative e vermifughe conosciute sin dall'antichità. I semi di zucca sono usati da sempre come rimedio naturale contro i vermi: l'efficace azione vermifuga di questi semi porta al distaccamento dei parassiti dalle pareti intestinali agevolandone l'espulsione. L'assunzione costante di questi semi ha inoltre un'azione benefica sul tono muscolare della vescica: aiuta a prevenire i disturbi legati all'ingrossamento della prostata ed è utile in generale a combattere i disturbi che interessano l'apparato urinario, anche femminile, come infiammazioni e cistite.

 SEMI DI LINO 

L'alto contenuto di minerali (in particolare fosforo, rame, magnesio e manganese), di proteine (20%) e lipidi (40%) fanno dei semi di lino delle piccole preziose perle di salute.Tra i componenti di questi semini è d'obbligo menzionare gli acidi grassi polinsaturi, capostipiti degliOmega 3 e Omega 6, ma soprattutto la presenza di mucillagini.
 Conosciuti da sempre per le loro proprietà emollienti e protettive, i semi di lino sono molto utili per combattere infiammazioni interne(ottimi ad esempio in caso di cistite) o esterne a livello epidermico. Un altro principio benefico dei semi di lino è dato dall'alta percentuale dimucillagini. Queste sostanze di origine vegetale hanno un potere lassativo e sono coadiuvanti nella prevenzione della stipsi.
Gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 sono inoltre un prezioso contributo per  la salute dell'intero organismo e un valido aiuto per il corretto funzionamento del  sistema immunitario. 

 SEMI DI GIRASOLE 

I semi di girasole sono, tra i semi oleosi, quelli che vantano il più basso contenuto calorico, sono composti infatti per circa il 45% da grassi, per il 20-28% da proteine e per circa il 23% da carboidrati. Prezioso l'elevato contenuto vitaminico: vi troviamo infatti grandi quantità di vitamine B1, B2, B6, B12, A, D e E. Ottima fonte per l'organismo di magnesio, ferro, cobalto, manganese, zinco e rame. Tra gli acidi grassi essenziali vantano un buona presenza di acido clorogenico, acido linoleico e acido folico. I semi di girasole esistono in tre varietà e ognuna di queste vanta delle proprietà:

  • i semi di girasole bianchi sono particolarmente ricchi di acido linoleico (omega-6), un acido grasso essenziale apprezzato per le proprietà antitumorali e per la prevenzione diarteriosclerosi e del diabete. L'acido linoleico inoltre favorisce l'accrescimento di massa magra rispetto a quella grassa.
  • Nella varietà nera questi semi sono particolarmente ricchi di ferro, manganese e zinco(impiegati nel metabolismo dei grassi e importanti per la crescita) oltre che di fibre, ottime nelle diete dimagranti per l'aumento del senso di sazietà e preziose per l'attività intestinale.
  • I semi di tipo striato sono molto utili per il corretto funzionamento dell'intestino.

 SEMI DI PAPAVERO 

Esistono diverse varietà di papavero, da quello da oppio al papavero comune, detto rosolaccio.I semi del papavero possono essere bianchi o neri e sono, come tutti i semi oleosi, una ricca fonte di grassi e proteine. Sono inoltre una preziosa riserva di manganese, calcio, acido linoleico (Omega 6) e vitamina E. I semi di papavero sono utilizzati come rimedio naturale contro ansia e stress, hanno infatti un blando effetto sedativo e calmante per il sistema nervoso. Il contenuto di calcio è un valido aiuto per la salute di denti e ossa, soprattutto per le donne in menopausa, mentre quello di manganese combatte l'azione dannosa dei radicali liberi e contribuisce a tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue. I semi di papavero contengono inoltre i fitosteroli che riducono la concentrazione di colesterolo nell'organismo.

 I PISTACCHI 

I pistacchi sono molto energetici ed hanno un alto contenuto calorico(circa 600 calorie per 100 grammi), vanno perciò consumati con moderazione soprattutto per chi ha problemi di ipertensione, diabete o obesità, anche perché sono spesso commercializzati dopo salatura. Il contenuto lipidico è prevalentemente costituito da grassi mono e polinsaturi, perciò grassi “buoni”. Nei pistacchi, rispetto ad altri semi oleosi, sono presenti maggiori quantità di sostanze antiossidanti: luteina, beta-carotene etocoferoli. Prezioso anche l'apporto di sali minerali (fosforo, calcio, potassio e ferro) e vitamine (E, B1 e B6).  In quanto molto energetici, i pistacchi sono ottimi per integrare la dieta dei bambini o di chi pratica sport. L'assunzione regolare di pistacchi aiuta a tenere sotto controllo il livello di colesterolo nel sangue e a prevenire disturbi cardiovascolari. Gli antiossidanti naturali di cui sono ricchi questi frutti contribuiscono a mantenere in salute pelle e occhi. Nella medicina popolare tanto praticata dai nostri avi il pistacchio è stato usato contro mal di denti e disturbi al fegato. Le proprietà curative e nutrizionali del pistacchio sono conosciute dall'antichità e questo prezioso seme è stato uno dei primi spuntini dell'uomo.

Dal sito http://www.veganyoucan.com/semi-oleosi


 I CRACKERS BUONA-VITA 




130 gr. di semi di lino
130 gr. di semi di sesamo
130 gr. di semi di zucca
130 gr. di semi di girasole
80 gr. noci
380 gr. di acqua
1 cucchiaino di sale integrale
Mix di erbe aromatiche(salvia,rosmarino, origano,maggiorana,timo)
½ cucchiaino di curcuma




- Si possono eventualmente aggiungere o sostituire con semi di chia, semi di papavero, sesamo nero e bianco, semi di canapa, le noci si possono sostituire con i pistacchi, mandorle o nocciole.

- Il mix di erbe aromatiche si può omettere come anche la curcuma o sostituire con altre aromatiche e spezie a piacere.

Mettere a bagno con la quantità di acqua indicata i semi di lino per qualche ora in modo che formino una mucillagine che farà da legante per tutti gli altri ingredienti. Dopo aver spezzettato grossolanamente le noci, tritato nel mixer le erbe aromatiche con il sale, unire il tutto con gli altri semi e la curcuma al lino. Amalgamare il tutto molto bene. Stendere un foglio di carta forno su una teglia e con un goccino di olio di semi spennellare la carta in modo che il composto si possa staccare più facilmente. Io ho utilizzato il fornetto Estense per la cottura, 40 minuti poi capovolti 10/15 minuti, se si utilizza il forno la cottura sarà a 160° per circa 30 minuti e poi 10 minuti dall’altro lato. Controllate che risultino asciutti.
Si possono fare varie forme con i taglia-biscotti oppure un’unica forma da spezzare una volta cotta oppure dopo la prima fase di 30/40 minuti.

Dalla cricca del Pundòr Buona e Sana Vita.

Provare per gustare e biovariare.

Sabrina
La Cricca del Pundòr


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu